martedì 2 febbraio 2016

Cavoli, che antipasto!

antipasto a base di tre tipi di cavolo conpancetta e taleggio

I cavoli oltre che un gran buoni e salutari, sono anche un gran belli, non trovate? Così un po’ per gioco ho pensato ad una ricetta- che è quasi una non-ricetta visto la sua semplicità-, ad un antipasto per  esaltarne le forme ed i colori. Uno sfizio gustosissimo!


Ho usato cavoli di tre colori, compreso il mio preferito: il broccolo romanesco.

Lo trovo di una bellezza e di una perfezione incredibile: come la natura abbia potuto pensare ad una forma così complessamente perfetta mi affascina e mi lascia stupefatta.  Guardatelo con attenzione: ha la forma piramidale ed è composto da   tante rosette anch'esse a forma piramidale che  si ripetono con regolarità formate anch'esse da altre piccole rosette : una perfezione nella perfezione!




Non mi dilungo a parlarvi delle sue proprietà: siamo infatti nella Settimana che nel Calendario del Cibo Italiano Aifb è dedicata ai cavoli e l’amica Tamara Giorgetti di “Un pezzo nella mia maremma” nel suo articolo vi racconta tutto ma proprio tutto. Si passa in cucina!!!


Ingredienti per 12 pezzi ( 4 persone)

varietà di cavoli




200 g broccolo romanesco

200 g cavolo bianco

200 g cavolo giallo

24 fettine di pancetta tesa affumicata

200 g taleggio







Preparazione





Mondate i cavolfiori . Dividetene le rosette e cuocetele  a vapore per non più di 8-10 minuti. Mettete le rosette  a raffreddare in una ciotola con acqua e ghiaccio in modo da conservarne il colore.
Prendete degli stampini per muffin o dolcetti molto piccoli: i miei sono quadrati e di 5 cm per lato. Rivestiteli con due fettine di pancetta ciascuno, mettete sul fondo un cubetto di taleggio ed infine appoggiate una rosetta di cavolo.
Infornate a 180° per 10 minuti.
Togliete dal forno e servite l’antipasto caldo: il formaggio si sarà sciolto creando una piacevolissima  cremina in cui potrete intingere il cavolo.


broccolo romanesco con pancetta e taleggio








25 commenti:

  1. Adoro i cavoli li mangerei tutti i giorni, complimenti per la ricetta un modo diverso di trasformarli e servirli in tavola bravissima !!

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. hai visto che belli che possono essere anche i cavoli!!!!

      Elimina
  3. Giuro, non sapevo nemmeno dell'esistenza di un cavolo giallo!

    RispondiElimina
  4. Cavolo che antipasto, lo dico pure io!!!

    RispondiElimina
  5. Anche a me piacciono molto i cavoli ed anche io adoro la perfezione della forma di quello romanesco, ogni volta ne rimango incantata, ma quello giallo, non lo avevo mai visto. Andrò a leggerne di più nell'articolo di Tamara Giorgetti. Complimenti per l'inventiva, per niente scontata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! I cavoli sono proprio un bel mondo !!!

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  7. Un antipasto che è uno spettacolo di gusto e colori!

    RispondiElimina
  8. cavoli che belli, con tutti quei colori mette allegria

    RispondiElimina
  9. Adoro i cavoli, davvero una bella idea!

    RispondiElimina
  10. Wowwwwwwwww davvero stuzzicanti... ma il cavolfiore giallo non l'ho mai visto!

    RispondiElimina
  11. Io non amo i cavoli ma questa ricetta mi ha fatto venire voglia di provarla :) Bellissima e invogliante

    RispondiElimina

Printfriendly