venerdì 23 gennaio 2015

Curcuma: alleata della nostra salute

le spezie: curcuma

La curcuma è data dal rizoma tuberizzato di piante appartenenti all'omonimo genere (famiglia Zingiberaceae). Sono piante erbacee, perenni originarie dell'Asia meridionale e coltivate nella maggior parte delle regioni tropicali. Hanno foglie lunghe ed ovali, mentre i fiori sono raccolti in spighe bislunghe.
La parte utilizzata in campo alimentare e fitoterapico è il rizoma tuberizzato, un fusto sotterraneo contenente sostanze di riserva per la pianta. I suoi rizomi, che sono la parte della pianta che contiene i principi attivi, vengono fatti bollire per parecchie ore e fatti seccare in grandi forni, dopodiché vengono schiacciati  fino ad ottenere una polvere  giallo-arancione.
Si parla spesso delle proprietà curative della curcuma. Le più conosciute e dimostrate sono quelle coleretiche-colagoghe, che favoriscono la produzione di bile ed il suo deflusso verso l'intestino: la curcuma può quindi migliorare la salute del fegato, contribuire ad eliminare gli eccessi di colesterolo e facilitare la digestione di pasti abbondanti e ricchi di grassi. E’  molto utile nel trattamento della cattiva digestione, del meteorismo e della flatulenza proprietà. La curcuma ha  anche proprietà antinfiammatorie, antivirali ed antiossidanti.
Recenti studi dimostrano che la curcumina potrebbe essere utile a contrastare l'insorgere di almeno otto tipi di tumore: colon, bocca, polmoni, fegato, pelle, reni, mammelle e leucemia. La cosa che ha colpito l’attenzione  degli studiosi è il fatto che nei paesi asiatici e in particolare in India, dove il consumo di curcuma è altissimo, l'incidenza dei tumori è molto bassa. Le proprietà antiossidanti della curcumina sono in grado di trasformare i radicali liberi in sostanze inoffensive per il nostro organismo oltre, naturalmente, a rallentare l'invecchiamento del nostro patrimonio cellulare. Da menzionare è anche  l'azione cicatrizzante della curcumina: in India infatti viene applicato il rizoma di curcuma per curare ferite, scottature, punture d'insetti e malattie della pelle con risultati ottimi.
Viene utilizzata come spezia sia nei Paesi di origine che in quelli occidentali, dove rientra nella preparazione del curry e di salse varie. Per la sua caratteristica di colorare di giallo i cibi, la curcuma è conosciuta anche con il nome di zafferano d'India. Viene largamente impiegata nel campo alimentare come colorante, il suo codice è E 100. Alimenti quali mostarda, yogurt, formaggi, brodi in scatola ed altri ancora spesso vengono colorati con derivanti della curcuma.
Il suo gusto non è particolarmente forte e ben si abbina a svariate preparazioni.
E’ possibile “ creare” anche un olio alla curcuma da utilizzare normalmente  in cucina. 
Per prepararlo potete prendere 50 cl. di olio extravergine di oliva, aggiungerci 3 cucchiaini di curcuma in polvere, mettere il tutto in un barattolo con chiusura ermetica e mescolare bene fino a che gli ingredienti saranno ben amalgamati. Lasciate macerare, ricordandovi di agitare bene il contenitore una volta al giorno.
Trascorsi sette giorni, senza agitare il barattolo, travasate il tutto in una bottiglia di vetro evitando di far scendere la curcuma che nel frattempo si sarà depositata sul fondo. Otterrete un olio leggermente aromatico che, per via del suo potere ossidante è chiamato anche "olio della giovinezza".
Per la nostra salute sarebbe bene  integrare tale spezia nella nostra dieta quotidiana: l’ideale sono  un paio di cucchiaini da caffè al giorno. E' bene assumere  la curcuma insieme al pepe nero o al tè verde per facilitarne l'assorbimento. Anche l'abbinamento a qualche grasso, tipo olio d'oliva, burro, o quant'altro, ne facilita l'assorbimento
La curcuma è normalmente venduta in polvere: conservatela  dentro a un vaso di vetro sigillato ed in un  luogo fresco e asciutto per mantenerne più a lungo l’aroma; sarebbe bene  che il vaso non fosse  trasparente così da non far filtrare la luce in quanto danneggerebbe le proprietà della "preziosa" polvere.
Ora che la conosciamo così bene non ci resta che utilizzarla :-)
Cercate le ricette in cui l'ho usata con il tag ( etichetta) curcuma


Nessun commento:

Posta un commento

Printfriendly