mercoledì 19 novembre 2014

Fiori di zucca fritti con scamorza e semi di papavero

Fiori di zucca, scamorza e semi di papavero

 Adoro i fiori di zucca per il loro colore, la loro forma, l'allegria che trasmettono: nei piatti danno un tocco di allegria sempre.  Normalmente fritti mi piacciono semplici semplici con solo un po' di pastella ma ho voluto provarli unendo altri due ingredienti per cui vado pazza: formaggio e semi di papavero. Ho scelto un formaggio che non li bagni troppo, la scamorza, in modo da non rovinare la loro croccantezza ed ho aggiunto i semi di papavero che mi piacciono per colore, forma e ovviamente sapore. Il risultato mi ha conquistato...  spero piaceranno anche a voi.


Ingredienti per quattro persone


16  fiori di zucca
270 gr di acqua e 180 gr di farina per la pastella
100 gr provola affumicata
semi di papavero q.b.
olio per friggere

Preparazione


Preparate la pastella con le dosi indicate, aggiungetevi i semi di papavero.
Preparate i fiori togliendo la parte interna e lavateli con delicatezza ( l’ideale è passare solamente un panno bagnato), inserite nei fiori due cubetti di scamorza e chiudeteli facendolo un giro sulla parte alta  del fiore.
Immergete nella pastella  i fiori, controllatene la chiusura ( la pastella aiuterà) e  metteteli a friggere in abbondante olio. Scolateli per bene e serviteli ben caldi.

8 commenti:

  1. Me ne prepareresti un cartoccio?

    RispondiElimina
  2. Mamma quanto mi piacciono i fiori di zucca....mi prendi proprio per la gola!!!!

    RispondiElimina
  3. Vergogna...ogni volta che passo da qui è sempre motivo di vergogna...
    Penso di averli assaggiati per la prima e l'unica volta...almeno 15 anni fa.
    Non ricordo nemmeno che sapore abbiano.
    Sembro venire da un altro mondo...devo provvedere.
    Il fatto è che non sono una brava cuoca, e comunque cucino cose molto semplici, o magari della nostra tradizione. Questa ricetta mi è sembrata buonissima...la copio, e provo a farla realizzare alla mia dirimpettaia, brava in cucina.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Che belli!! Non ho mai provato a cucinarli anche se mi incuriosiscono. Non fanno parte della mia tradizione. ..noi di solito li buttiamo ma cuciniamo le foglie! ;) Grazie per la ricetta!
    A presto!

    RispondiElimina

Printfriendly