mercoledì 24 gennaio 2018

Pina colada old rag pie per la sfida 69 di Mtc


pina colada pie



"Beviamoci su!" potrebbe essere il sottotitolo giusto per questo post.
Ci sono non pochi motivi per cui potrei dirlo, alcuni che vi racconterò, altri... anche no!
Non è proprio il periodo migliore per il mio piccolo blog: latito e non poco, da lui e dai social; latita la fantasia, l'entusiasmo e la voglia di raccontare. Di solito era la sera, dopo cena, il momento dedicato al blog, allo sfogliare le riviste in cerca di nuove idee, alla lettura dei libri sempre fonte di ispirazione e di conoscenza, allo scrivre i post... Ora, una volta cenato, mi raggomitolo sul divano e, fra la perplessità dei miei familiari abituati al mio disdegno per la televisione, la faccio mia e, dopo un po' di sano zapping, approdo a Nigella Kitchen. A volte, però, è così: ci sono i momenti di stanca, superato i quali o si prosegue più forti e motivati o "si abbandona la nave" scegliendo nuovi obbiettivi, nuovi mezzi e compagni di viaggio. Se a breve troverete il mio blog con una veste nuova, più accattivante ed allegra, vedrete  foto più belle sarà perchè ho deciso di rifare il look a Frittomisto e di imparare- finalmente- a fotografare, ma soprattuto avrò deciso di proseguire con nuova linfa questa avventura. Se non accadrà... non dite che non avevo avvertito! Per ora... Beviamoci su!
La sfida n. 69 dell'Mtc proposta da Giulia Robert del blog  Alterkitchen non è certo nelle mie corde: si tratta di avvicinarsi alla cucina alcolica; "ossia una sobria sfida sulla destrutturazione, sulla creatività, sulla reinterpretazione dei più famosi cocktail dell’universo mondo, in una gara all’ultimo shaker". Per una persona semi astemia come me, non è proprio l'ideale. Non bevo, non conosco cocktail se non i più famosi, non li so fare... L'unico che bevo e con piacere è la pina colada: sarà perchè la associo inevitabilmente alle vacanze, al relax a bordo piscina dopo la giornata di mare, ai colori caldi estivi, alla spensieratezza delle vacanze... sarà perchè amo il cocco, adoro Cuba, vorrei vivere in vacanza tutto l'anno! Ma la sfida è la sfida e non si può certo saltarla. Non può che essere la pina colada a venirmi in aiuto; quindi...beviamoci su! E che pina colada sia!
Ci sono tanti altri "Beviamoci su" che potrei annoverare: vorrei vivere al mare e invece dalla finestra vedo case e cielo della grigia Milano... beviamoci su!
Dovrei stirare una catasta di panni ma la voglia non mi assiste proprio...beviamoci su!
Vorrei una vita più rilassata, senza l'eterna corsa al fare le cose, all'essere sempre ovunque ... beviamoci su!
Vorrei un po' di spensieratezza, non aver la sensazione continua di dover risolvere problemi e  trovare soluzioni ... beviamoci su!
E tanti, tanti altri.

mercoledì 17 gennaio 2018

Crocchette di pollo arrostito e ricotta

crocchette pollo arrosto e ricotta


Piccola confessione ... il pollo arrosto non lo cucino quasi mai.
Il giovedì sera, complice la lezione di karate di mio figlio in una palestra vicinissima al mio supermercato preferito, è il momento della spesa settimanale. Dato che alle 20 quando arrivo a casa con sacchetti e sacchetti di spesa da riordinare, la voglia ed il tempo per cucinare è praticamente zero, mi concedo il "lusso" di un bel pollo arrosto bello pronto e devo dire che  mi piace un sacco! Ma forse ancora di più mi piacciono quelle piccole, deliziose e morbidissime crocchette che preparo il giorno successivo se è avanzato un po' di pollo.
Seconda piccola confessione: a volte io no lo mangio appposta perchè ne avanzi :-) .
Eccole qui le mie adorate crocchette, in tutta la loro bontà: una ricetta semplice, velocissima e, vi assicuro... anche voi avanzerete il pollo arrosto apposta!

sabato 18 novembre 2017

Gnocchi di castagne e ricotta con funghi pioppini e pancetta

gnocchi_castagne_ricotta


Trovo che pochi cibi siamo rassicuranti come gli gnocchi!
Oggi il Calendario del cibo italiano dedica la giornata proprio a questo piatto: una pioggia di gnocchi è in arrivo sul web: nel sito troverete ricette di ogni tipo, da quelli di zucca a quelli di pane, dagli gnudi agli gnocchi ripieni, da quelli alla romana a quelli alla sorrentina....
Io, visto la mia ben nota ed assoluta passione per le castagne,  ho scelto di preparare degli gnocchi in cui proprio loro sono le protagoniste. Sono semplici, semplici: pochissimi ingredienti, solo farina di castagne, ricotta ed un uovo per legare. Il risultato è un piatto ricco di sapore, intenso.
Per il condimento non c'è che l'imbarazzo della scelta: dal semplice burro fuso, rosmarino, uvetta e pinoli- a ricordare il castagnaccio-, a dadini di zucca e una spolverata di ricotta salata, da una crema di gorgonzola e radicchio grigliato ad un delicato ragù di coniglio... Io ho scelto dei buoni e graziosi pioppini e della pancetta croccante. Semplicemente perfetti: il miglior comfort food dell'autunno :-) !

Printfriendly